CLUB ALPINO ITALIANO
SEZ. IMPERIA - ALPI MARITTIME

Alpinismo Giovanile

 

Da Sabato 13 a Domenica 14 Luglio 2019

Campeggio e giochi

Bosco delle Navette



 

Festeggeremo la presa alla Bastiglia in campeggio.

Visto il successo dello scorso anno, torneremo nel Bosco delle Navette per un weekend dedicato sopratutto ai giochi!



 

 

chi è intenzionato a partecipare é invitato a contattare celermente gli accompagnatori di Alpinismo Giovanile:

Simonetta Genta (AAG) +39 3930272790

Gianni Calvi (AAG) +39 3478070330

Moreno Manzini (AAG) +39 3401514767

 

Summer Cai-Family

         
         
         

Alpinismo Giovanile

 

Da Sabato 22 a Lunedì 24 Giugno 2019

Summer Cai Family

( Tre giorni in montagna con mamma e papà)

 

Tre giorni in rifugio autogestito al Santuario di Sant'Anna di Vinadio ( Valle Stura)

Sarà un Cai-Family “lungo, in una location fantastica, che ci offrità la possibilità di mille attività all'aperto ed inoltre il piacere di stare assieme in rifugio in totale autonomia.

 

 

 

Poichè occorre prenotare entro la fine del mese di aprile i posti al rifugio ( e versare la relativa caparra) chi è intenzionato a partecipare é invitato a contattare celermente gli accompagnatori di Alpinismo Giovanile:

Simonetta Genta (AAG) +39 3930272790

Gianni Calvi (AAG) +39 3478070330

Moreno Manzini (AAG) +39 3401514767

 

 

All'atto dell'iscrizione ad una gita, il partecipante si impegna ad osservare quanto segue:

 in considerazione dei rischi e dei pericoli inerenti allo svolgimento dell'attività in montagna, esonera il CAI e i direttori di gita da ogni responsabilità civile per infortuni che avessero a verificarsi durante la gita sociale;

 il Capo gita rappresenta ad ogni effetto la direzione; egli ha facoltà di modificare il programma, l'orario e l'itinerario. Tutti i partecipanti devono uniformarsi alle sue istruzioni;

 in caso di avverse condizioni meteorologiche e ambientali la gita potrà essere annullata, sostituita o rimandata a data da destinarsi;

 accettare con spirito di collaborazione le direttive dei direttori di gita, evitando di creare situazioni difficili o pericolose per la propria e l'altrui incolumità;

 i partecipanti sono tenuti ad osservare le istruzioni dell’organizzatore ed a tenere un comportamento confacente al buon vivere sociale;

 rimanere uniti nella comitiva evitando "fughe" o inutili ritardi e non seguire, senza autorizzazione, percorsi diversi da quello stabilito dal capo gita;

 nel caso che un partecipante decidesse di allontanarsi volontariamente dalla gita in corso, esso viene dichiarato “fuori gita” dai capi gita alla presenza di testimoni;

 nelle gite che presentino difficoltà alpinistiche e/o escursionistiche è data facoltà al capo gita di valutare l'idoneità dei partecipanti e di unirli eventualmente ad altra comitiva con programma meno impegnativo, o di escluderli;

 le gite di scialpinismo o con racchette da neve potranno subire variazioni in base alla situazione di innevamento. Per tutti i partecipanti all'attività scialpinistica è obbligatorio avere al seguito l'apparecchio A.R.V.A., pena l'esclusione dalla gita stessa;

 i partecipanti alle gite devono obbligatoriamente disporre di idoneo equipaggiamento, adeguato alle caratteristiche tecniche e ambientali della gita (sono vietate le "scarpe da ginnastica" o le calzature basse in genere), pena l’esclusione dalla gita stessa;

 i minori devono essere accompagnati da persone adulte, garanti e responsabili;

 la tempestiva iscrizione alle gite è condizione indispensabile ed inderogabile per la partecipazione; essa deve essere comunicata in sezione entro la data indicata sul programma, in modo da consentire eventuali prenotazioni di rifugi ed attivare - se richiesta - l'assicurazione infortuni prevista per i partecipanti alle attività sociali del Club Alpino Italiano;

 in caso di prenotazione di rifugi o alberghi è necessario versare una caparra;

 il programma dettagliato della gita sarà esposto in Sede entro il giovedì precedente allo svolgimento della gita con l’indicazione dell’attrezzatura necessaria;

 l’equipaggiamento indicato è da considerarsi obbligatorio;

 per le gite in pullman, la quota di partecipazione deve essere versata all'atto dell'iscrizione; i Soci hanno diritto alla precedenza, nei confronti degli altri partecipanti, fino alla data prevista per la prenotazione, come da calendario;

 la partecipazione alle gite è aperta a tutti i soci CAI ed ai simpatizzanti (vedi assicurazioni non soci);

 al Capo gita è data la facoltà di valutare l’idoneità dei partecipanti ed eventualmente escluderli dalla stessa.

 avere sempre con sé un documento d’identità e la tessera CAI (per i soci);

 

Le escursioni si svolgono su sentieri ed in ambienti che per propria natura possono presentare margini di rischio che non possono essere del tutto eliminati attraverso le tecniche di sicurezza che verranno sempre e comunque adottate. Il partecipante, dunque, deve essere pienamente consapevole del fatto che un escursione su sentiero può presentare pericoli oggettivi “ineliminabili”.

 

 

 

Piazza Ulisse Calvi, 8 - 18100 Imperia – – tel/fax 0183 273509

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. web : www.caiimperia.com

Grotta dei Falsari- Capo Noli

Alpinismo Giovanile

Domenica 24 Marzo 2019

 

Escursione alla Grotta dei Falsari

Varigotti-Capo Noli

 

 

Una escursione tra i profumi della macchia mediterranea ed il blu del Mar Ligure.

Si raggiungerà l'Eremo del Capitano Enrico De Albertis costruito alla fine del XIX secolo e la spettacolare Grotta dei Falsari che si affaccia a picco sul mare.

 

Chi fosse interessato alla gita è pregato di trovarsi in sede martedì 19 alle ore 21 per prendere accordi.

 

Per maggiori dettagli contattare gli accompagnatori di Alpinismo Giovanile

Simonetta Genta (AAG) +39 3930272790

Gianni Calvi (AAG) +39 3478070330

Moreno Manzini (AAG) +39 3401514767

 

 

 

 

 

 

 

 

 

All'atto dell'iscrizione ad una gita, il partecipante si impegna ad osservare quanto segue:

 in considerazione dei rischi e dei pericoli inerenti allo svolgimento dell'attività in montagna, esonera il CAI e i direttori di gita da ogni responsabilità civile per infortuni che avessero a verificarsi durante la gita sociale;

 il Capo gita rappresenta ad ogni effetto la direzione; egli ha facoltà di modificare il programma, l'orario e l'itinerario. Tutti i partecipanti devono uniformarsi alle sue istruzioni;

 in caso di avverse condizioni meteorologiche e ambientali la gita potrà essere annullata, sostituita o rimandata a data da destinarsi;

 accettare con spirito di collaborazione le direttive dei direttori di gita, evitando di creare situazioni difficili o pericolose per la propria e l'altrui incolumità;

 i partecipanti sono tenuti ad osservare le istruzioni dell’organizzatore ed a tenere un comportamento confacente al buon vivere sociale;

 rimanere uniti nella comitiva evitando "fughe" o inutili ritardi e non seguire, senza autorizzazione, percorsi diversi da quello stabilito dal capo gita;

 nel caso che un partecipante decidesse di allontanarsi volontariamente dalla gita in corso, esso viene dichiarato “fuori gita” dai capi gita alla presenza di testimoni;

 nelle gite che presentino difficoltà alpinistiche e/o escursionistiche è data facoltà al capo gita di valutare l'idoneità dei partecipanti e di unirli eventualmente ad altra comitiva con programma meno impegnativo, o di escluderli;

 le gite di scialpinismo o con racchette da neve potranno subire variazioni in base alla situazione di innevamento. Per tutti i partecipanti all'attività scialpinistica è obbligatorio avere al seguito l'apparecchio A.R.V.A., pena l'esclusione dalla gita stessa;

 i partecipanti alle gite devono obbligatoriamente disporre di idoneo equipaggiamento, adeguato alle caratteristiche tecniche e ambientali della gita (sono vietate le "scarpe da ginnastica" o le calzature basse in genere), pena l’esclusione dalla gita stessa;

 i minori devono essere accompagnati da persone adulte, garanti e responsabili;

 la tempestiva iscrizione alle gite è condizione indispensabile ed inderogabile per la partecipazione; essa deve essere comunicata in sezione entro la data indicata sul programma, in modo da consentire eventuali prenotazioni di rifugi ed attivare - se richiesta - l'assicurazione infortuni prevista per i partecipanti alle attività sociali del Club Alpino Italiano;

 in caso di prenotazione di rifugi o alberghi è necessario versare una caparra;

 il programma dettagliato della gita sarà esposto in Sede entro il giovedì precedente allo svolgimento della gita con l’indicazione dell’attrezzatura necessaria;

 l’equipaggiamento indicato è da considerarsi obbligatorio;

 per le gite in pullman, la quota di partecipazione deve essere versata all'atto dell'iscrizione; i Soci hanno diritto alla precedenza, nei confronti degli altri partecipanti, fino alla data prevista per la prenotazione, come da calendario;

 la partecipazione alle gite è aperta a tutti i soci CAI ed ai simpatizzanti (vedi assicurazioni non soci);

 al Capo gita è data la facoltà di valutare l’idoneità dei partecipanti ed eventualmente escluderli dalla stessa.

 avere sempre con sé un documento d’identità e la tessera CAI (per i soci);

 

Le escursioni si svolgono su sentieri ed in ambienti che per propria natura possono presentare margini di rischio che non possono essere del tutto eliminati attraverso le tecniche di sicurezza che verranno sempre e comunque adottate. Il partecipante, dunque, deve essere pienamente consapevole del fatto che un escursione su sentiero può presentare pericoli oggettivi “ineliminabili”.

 

 

 

Piazza Ulisse Calvi, 8 - 18100 Imperia – – tel/fax 0183 273509

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. web : www.caiimperia.com

 

 

 

 

 

 

 

Winter Cai Family- Valcasotto

Alpinismo Giovanile

Sabato 9 e Domenica 10 Marzo 2019

WINTER C.A.I . FAMILY

Colle della Navonera m. 1432

( Valcasotto)

Weekend in mezzo alla neve con mamma e papà

 

 

Si informa che il C.A.I Family, programmato per il 2/3 marzo 2019, a causa di problemi logistici è stato spostato alla settimana successiva, come da frontespizio.

La meta sarà in Valcasotto al Colle alla Navonera, dove pernotteremo presso il Rifugio Gen. Simonetti (1432 m.)

 

Per maggiori dettagli contattare gli accompagnatori di Alpinismo Giovanile.

 

Simonetta Genta (AAG) +39 3930272790

Gianni Calvi (AAG) +39 3478070330

Moreno Manzini (AAG) +39 3401514767

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

All'atto dell'iscrizione ad una gita, il partecipante si impegna ad osservare quanto segue:

 in considerazione dei rischi e dei pericoli inerenti allo svolgimento dell'attività in montagna, esonera il CAI e i direttori di gita da ogni responsabilità civile per infortuni che avessero a verificarsi durante la gita sociale;

 il Capo gita rappresenta ad ogni effetto la direzione; egli ha facoltà di modificare il programma, l'orario e l'itinerario. Tutti i partecipanti devono uniformarsi alle sue istruzioni;

 in caso di avverse condizioni meteorologiche e ambientali la gita potrà essere annullata, sostituita o rimandata a data da destinarsi;

 accettare con spirito di collaborazione le direttive dei direttori di gita, evitando di creare situazioni difficili o pericolose per la propria e l'altrui incolumità;

 i partecipanti sono tenuti ad osservare le istruzioni dell’organizzatore ed a tenere un comportamento confacente al buon vivere sociale;

 rimanere uniti nella comitiva evitando "fughe" o inutili ritardi e non seguire, senza autorizzazione, percorsi diversi da quello stabilito dal capo gita;

 nel caso che un partecipante decidesse di allontanarsi volontariamente dalla gita in corso, esso viene dichiarato “fuori gita” dai capi gita alla presenza di testimoni;

 nelle gite che presentino difficoltà alpinistiche e/o escursionistiche è data facoltà al capo gita di valutare l'idoneità dei partecipanti e di unirli eventualmente ad altra comitiva con programma meno impegnativo, o di escluderli;

 le gite di scialpinismo o con racchette da neve potranno subire variazioni in base alla situazione di innevamento. Per tutti i partecipanti all'attività scialpinistica è obbligatorio avere al seguito l'apparecchio A.R.V.A., pena l'esclusione dalla gita stessa;

 i partecipanti alle gite devono obbligatoriamente disporre di idoneo equipaggiamento, adeguato alle caratteristiche tecniche e ambientali della gita (sono vietate le "scarpe da ginnastica" o le calzature basse in genere), pena l’esclusione dalla gita stessa;

 i minori devono essere accompagnati da persone adulte, garanti e responsabili;

 la tempestiva iscrizione alle gite è condizione indispensabile ed inderogabile per la partecipazione; essa deve essere comunicata in sezione entro la data indicata sul programma, in modo da consentire eventuali prenotazioni di rifugi ed attivare - se richiesta - l'assicurazione infortuni prevista per i partecipanti alle attività sociali del Club Alpino Italiano;

 in caso di prenotazione di rifugi o alberghi è necessario versare una caparra;

 il programma dettagliato della gita sarà esposto in Sede entro il giovedì precedente allo svolgimento della gita con l’indicazione dell’attrezzatura necessaria;

 l’equipaggiamento indicato è da considerarsi obbligatorio;

 per le gite in pullman, la quota di partecipazione deve essere versata all'atto dell'iscrizione; i Soci hanno diritto alla precedenza, nei confronti degli altri partecipanti, fino alla data prevista per la prenotazione, come da calendario;

 la partecipazione alle gite è aperta a tutti i soci CAI ed ai simpatizzanti (vedi assicurazioni non soci);

 al Capo gita è data la facoltà di valutare l’idoneità dei partecipanti ed eventualmente escluderli dalla stessa.

 avere sempre con sé un documento d’identità e la tessera CAI (per i soci);

 

Le escursioni si svolgono su sentieri ed in ambienti che per propria natura possono presentare margini di rischio che non possono essere del tutto eliminati attraverso le tecniche di sicurezza che verranno sempre e comunque adottate. Il partecipante, dunque, deve essere pienamente consapevole del fatto che un escursione su sentiero può presentare pericoli oggettivi “ineliminabili”.

 

 

 

Piazza Ulisse Calvi, 8 - 18100 Imperia – – tel/fax 0183 273509

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. web : www.caiimperia.com

 

 

 

 

 

 

 

Alpinismo Giovanile e CAI-family

Domenica 9 Dicembre 2018

 

Uscita straordinaria di Alpinismo Giovanile e Cai-Family

 

Il Pizzo d'Evigno e i Saluti di fine anno”

 

Visto che l'ultimo appuntamento da calendario è passato, visto che i bambini e ragazzi iniziavano a conoscersi e coinvolgersi, visto che non possiamo stare senza un po' di montagna e

visto che stiamo bene tutti assieme.......

 

Programma:

 

appuntamento per questa volta davanti alla sede del Cai di piazza U.Calvi, così da poter lasciare all'interno della sezione le cibarie preparate da ogni famiglia per i festeggiamenti e saluti che si terranno al rientro dalla gita.

 

Spostamento in auto sino a Borgata Castello-Chiusanico, se il parcheggio di Castello fosse pieno si può parcheggiare a Chiusanico, aggiungendo alla gita dieci minuti in più ed una cinquantina di metri di dislivello.

 

Lasciate le auto, seguendo i bolli bianco/rossi si attraversa la Borgata Castello tra affascinanti caruggi risistemati così come le case ai lati di essi, ed appena superato il paese si continua su una strada bianca che poco dopo diventa una piacevole mulattiera.

Continuando la nostra salita in diagonale sotto la costiera del Pizzo Montin, per sentiero si raggiunge il crinale del Pizzo d'Evigno che separa la vallata di Testico e Stellanello, segnalato da palina.

Salendo il crinale abbastanza ripido in direzione del mare, in poco tempo si raggiunge la cima del Pizzo d'Evigno mt 989.

 

Circa 600 mt di dislivello in salita da compiere con tutta tranquillità in un paio d'ore.

 

In cima al Pizzo d'Evigno tutti i bambini e ragazzi potranno addobbare l'enorme croce posta in vetta ed appendere le loro letterine dei buoni propositi. E' sottinteso che addobbi e letterine dovranno essere fatti di materiale biodegradabile a zero impatto ambientale.

 

Dopo la sosta, spuntino e le foto di rito, la discesa si compie per il medesimo itinerario.

 

Arrivati alle auto si rientra in sede Cai, dove i festeggiamenti per il primo anno di attività di Alpinismo Giovanile e le ormai prossime Festività Natalizie saranno allietate oltre che da cibi e bevande, dalla visione di immagini e video delle nostre uscite!!!!

 

Caso mai ci fossero dei genitori che per motivi d'impegno vari non potessero partecipare alla giornata, non preoccupatevi, ci sono tre Accompagnatori di AG che sono ben lieti di accogliere i vostri figli per formare un valido gruppo di ragazzi!!!

 

Tutti gli approfondimenti in merito ed orari come sempre saranno comunicati sulla chat del gruppo.

Vi attendiamo numerosi!!!!!

 

Simometta, Gianni e Moreno

 

 

 

All'atto dell'iscrizione ad una gita, il partecipante si impegna ad osservare quanto segue:

 in considerazione dei rischi e dei pericoli inerenti allo svolgimento dell'attività in montagna, esonera il CAI e i direttori di gita da ogni responsabilità civile per infortuni che avessero a verificarsi durante la gita sociale;

 il Capo gita rappresenta ad ogni effetto la direzione; egli ha facoltà di modificare il programma, l'orario e l'itinerario. Tutti i partecipanti devono uniformarsi alle sue istruzioni;

 in caso di avverse condizioni meteorologiche e ambientali la gita potrà essere annullata, sostituita o rimandata a data da destinarsi;

 accettare con spirito di collaborazione le direttive dei direttori di gita, evitando di creare situazioni difficili o pericolose per la propria e l'altrui incolumità;

 i partecipanti sono tenuti ad osservare le istruzioni dell’organizzatore ed a tenere un comportamento confacente al buon vivere sociale;

 rimanere uniti nella comitiva evitando "fughe" o inutili ritardi e non seguire, senza autorizzazione, percorsi diversi da quello stabilito dal capo gita;

 nel caso che un partecipante decidesse di allontanarsi volontariamente dalla gita in corso, esso viene dichiarato “fuori gita” dai capi gita alla presenza di testimoni;

 nelle gite che presentino difficoltà alpinistiche e/o escursionistiche è data facoltà al capo gita di valutare l'idoneità dei partecipanti e di unirli eventualmente ad altra comitiva con programma meno impegnativo, o di escluderli;

 le gite di scialpinismo o con racchette da neve potranno subire variazioni in base alla situazione di innevamento. Per tutti i partecipanti all'attività scialpinistica è obbligatorio avere al seguito l'apparecchio A.R.V.A., pena l'esclusione dalla gita stessa;

 i partecipanti alle gite devono obbligatoriamente disporre di idoneo equipaggiamento, adeguato alle caratteristiche tecniche e ambientali della gita (sono vietate le "scarpe da ginnastica" o le calzature basse in genere), pena l’esclusione dalla gita stessa;

 i minori devono essere accompagnati da persone adulte, garanti e responsabili;

 la tempestiva iscrizione alle gite è condizione indispensabile ed inderogabile per la partecipazione; essa deve essere comunicata in sezione entro la data indicata sul programma, in modo da consentire eventuali prenotazioni di rifugi ed attivare - se richiesta - l'assicurazione infortuni prevista per i partecipanti alle attività sociali del Club Alpino Italiano;

 in caso di prenotazione di rifugi o alberghi è necessario versare una caparra;

 il programma dettagliato della gita sarà esposto in Sede entro il giovedì precedente allo svolgimento della gita con l’indicazione dell’attrezzatura necessaria;

 l’equipaggiamento indicato è da considerarsi obbligatorio;

 per le gite in pullman, la quota di partecipazione deve essere versata all'atto dell'iscrizione; i Soci hanno diritto alla precedenza, nei confronti degli altri partecipanti, fino alla data prevista per la prenotazione, come da calendario;

 la partecipazione alle gite è aperta a tutti i soci CAI ed ai simpatizzanti (vedi assicurazioni non soci);

 al Capo gita è data la facoltà di valutare l’idoneità dei partecipanti ed eventualmente escluderli dalla stessa.

 avere sempre con sé un documento d’identità e la tessera CAI (per i soci);

 

Le escursioni si svolgono su sentieri ed in ambienti che per propria natura possono presentare margini di rischio che non possono essere del tutto eliminati attraverso le tecniche di sicurezza che verranno sempre e comunque adottate. Il partecipante, dunque, deve essere pienamente consapevole del fatto che un escursione su sentiero può presentare pericoli oggettivi “inelimina

 

Piazza Ulisse Calvi, 8 - 18100 Imperia – – tel/fax 0183 273509

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. web : www.caiimperia.com

 

Campeggio Val Tanarello

Alpinismo giovanile

Campeggio in Val Tanarello

Si informa  che il campeggio dell'Alpinismo Giovanile  programmato per sabato e domenica 21/22 Luglio e rinviato per avverse previsioni meteo  si terrà  in Val Tanarello, sabato e domenica 11 e 12 agosto. 

Per maggiori dettagli  gli interessati possono contattare i Capi-Gita
Simonetta Genta    tel. 393 027 2790
Gianni Calvi           tel. 347 807 0330
Moreno Manzini    tel. 340 151 4767

 

Bosco delle Navette-

Alpinismo giovanile

 

Si informa che l' escursione nel Bosco delle Navette programmata per sabato e domenica  21 e 22 Luglio, a causa delle avverse previsioni meteo, è stato rinviato a data da destinarsi.